versione accessibile ::
Colonia vengo anch'io!Colonia & musicaDiocesiIn cammino verso ColoniaChe si dice della GMG?Contatto!
Torna alla home Torna alla home
Mappa del Sito
- Logo
- Messaggio
- Preghiera
- Calendario
- Croce della GMG
- Icona
- Inno
- La GMG 2005

Croce della GMG

Il Santo Padre durante il giubileo della Redenzione nel 1984 ha affidato ai giovani una Croce, perchè, come simbolo fondamentale della fede a cui guardare, fosse portata nel mondo.

Ecco le parole del Papa incise sulla Croce stessa:
<< Carissimi giovani, alla fine dell'Anno Santo, io vi affido il segno stesso di questo Anno Giubilare la "Croce di Cristo"! Portatela nel mondo come segno dell'amore del Signore Gesù per l'umanità e annunciare a tutti che non vi è salvezza e redenzione che nell Croce di Cristo morto e risuscitato >>.
(22.4.1984)

Le grazie che accompagnano la Croce ovunque vada sono immense e noi non ne conosciamo tuttavia che una minima parte.
Ovunque arrivi la Croce è ricevuta con serietà e onore, come un dono che il Signore fa alla Chiesa e ai giovani attraverso il ministero del Santo Padre.
In questi due anni è stata accolta in tutte le diocesi di Italia, nelle associazioni, nei movimenti, è stata portata in tutti i luoghi della vita degli uomini, nei "non luoghi" dove spesso i giovani sono "costretti" a vivere: stazioni, discoteche, supermercati, carceri, strade.... perchè fosse invito a far crescere relazioni più umane, a trasformare il mondo e la società in una terra ospitale.
La Croce dell' Anno Santo ha preso il suo posto nella vita della Chiesa. E' assai impressionante vedere con quale semplicità i giovani danno ovunque una testimonianza pubblica della loro fede nell'accoglierla. Essi non esitano a venerarla e portarla davanti a tutti.
Ma tutto ciò non è che l'esterno. Le grazie interiori donate attraverso la Croce sono più impressionanti. Molti giovani hanno testimoniato di essere stati toccati dalla presenza della Croce e tanti hanno detto di aver compreso una dimensione della Redenzione che fino a quel momento era stata per loro estranea.
Molti hanno detto che questo amore di Cristo, manifestato fino all'estremo, aveva dato loro il coraggio di andare più lontano e di prendere importanti decisioni per la loro vita cristiana. Sono numerosi quelli che si impegnano a pregare dieci muniti tutti i giorni, a partecipare alla Messa tutte le settimane e a confessarsi tutti i mesi quando noi glielo proponiamo. hanno potuto prendere queste decisioni grazie alla loro preghiera davanti alla Croce. Il Papa aveva voluto che la Croce fosse un segno dell'amore del Signore per i giovani del mondo intero e noi possiamo testimoniare che è stato realmente così.
 
------------------------------------------------------------------------------

 
 
Credits